logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. Volkswagen presenta ID.AERO, erede elettrica della sua ammiraglia, Passat
Novità
Mobilità elettrica

Volkswagen presenta ID.AERO, erede elettrica della sua ammiraglia, Passat

Volkswagen ha finalmente alzato il velo sulla ammiraglia della gamma ID., la ID.AERO una berlina media che va a collocarsi nel segmento premium.

Con un comunicato stampa, Volkswagen ha rilasciato le prime immagini e specifiche della ID.AERO, ammiraglia della gamma ID. che rappresenterà l'alternativa elettrica alla Passat. La vettura mantiene alcune linee stilistiche che caratterizzano la serie ID., aggiungendo nuovi dettagli votati all'eleganza e alle performance.

Frontale della Volkswagen ID.AERO
Frontale della Volkswagen ID.AERO

Dal punto di vista estetico, la berlina si ispira chiaramente alla sua controparte ICE, ma con forme più morbide e ricercate all'insegna dell'aerodinamica. Il paraurti anteriore è diviso in due e così come tutte le linee del veicolo è stato disegnato per favorire il taglio dell'aria, mantenendo la tradizionale calandra a nido d'ape dei modelli BEV della casa. Il tettuccio spiovente sul posteriore contribuisce a ridurre il coefficiente di resistenza aerodinamica a solo 0,23, insieme alla rimozione delle maniglie.

La nuova ID.AERO, infatti, sostituisce le tradizionali maniglie delle quattro portiere con delle superfici touch illuminate. È proprio l'illuminazione uno dei tratti distintivi della nuova berlina elettrica. I gruppi ottici anteriori, equipaggiati con tecnologia Full LED Matrix, sono sorvolati da una striscia di LED che percorre tutto il muso, interrotto al centro dal logo Volkswagen anch'esso illuminato. La striscia continua virtualmente sull'intero profilo dell'auto con alcune interruzioni per poi andarsi a chiudere sul posteriore.

Posteriore della Volkswagen ID.AERO
Posteriore della Volkswagen ID.AERO

Qui troviamo i nuovi fanali, naturalmente a LED, con una trama a nido d'ape che richiama naturalmente alla gamma ID. del carmaker tedesco. La vettura, inoltre, monta cerci da ben 22 pollici ispirati alle turbine nella forma, anche in questo caso per favorire lo scorrimento dell'aria. Il tutto è completato da una verniciatura bicolore il cui nero lucido del tetto spezza il Polar Light Blue metallizzato della carrozzeria. Questo particolare colore produce riflessi dorati in determinate condizioni di luce.

Passando alle specifiche tecniche, naturalmente la ID.AERO si baserà su MEB, una piattaforma modulare che ha consentito alla vettura di raggiungere una lunghezza di quasi cinque metri per un passo decisamente lungo. Naturalmente ne hanno guadagnato gli interni che offrono un'abitabilità al top della categoria.

Per quanto riguarda la batteria, Volkswagen ha scelto un'unità da 77 kWh che secondo quanto dichiarato offrirebbe un'autonomia di 620 km nel ciclo WLTP, rendendo la berlina adatta anche alle lunghe percorrenze. Per l'Europa, l'auto sarà prodotta nello stabilimento di Emden e sarà resa disponibile all'acquisto a partire dal 2023, anche se ancora non vi è alcun riferimento al prezzo.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

Pronto per la Cina il nuovo SUV elettrico Avatr da 50 mila euro

13:04 • 11 ago 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati