logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. Volkswagen: in Norvegia addio alla combustione entro due anni
Novità
Mobilità elettrica

Volkswagen: in Norvegia addio alla combustione entro due anni

Il produttore tedesco ha reso noto che, a partire dal 2024, in Norvegia non saranno più importate le auto con motore a combustione, ma solo BEV.

Møller Mobility Group, società che si occupa dell'importazione dei veicoli a marchio Volkswagen in Norvegia, ha annunciato che dal 1° gennaio 2024 la vendita delle motorizzazioni a combustione verrà definitivamente interrotta. L'abbandono coinvolge sia le ICE pure che le varianti ibride segnando l'addio all'alimentazione tradizionale.

Si tratta di un obiettivo notevole, se si considera che anticipa di circa due anni quelle che sono le richieste dello stesso governo norvegese, le quali prevedono vendite 100% elettriche entro la fine del 2025. D'altronde Volkswagen rappresenta uno dei produttori che sta avanzando più velocemente nel processo di elettrificazione: laddove la quota nazionale di veicoli elettrici si ferma al 18%, la flotta circolante di Volkswagen è rappresentata per il 22% da vetture BEV.

Vista posteriore Volkswagen ID.4
Vista posteriore Volkswagen ID.4

Nell'ultimo anno, oltre 6.900 delle 8.500 nuove immatricolazioni a marchio Volkswagen sono state di veicoli puramente elettrici rappresentando circa l'81% del totale per il carmaker tedesco. Per quanto riguarda i modelli il maggior successo l'ha ottenuto ID.4, il SUV della gamma che si pone nella fascia media del mercato.

Inoltre, se si guarda alle vetture di Audi, compagine di fascia alta del gruppo, ben il 97% del venduto è stato di varianti completamente elettriche. Il gruppo ha quindi registrato numeri molto vicini al 100% di vendite ad emissioni zero, pur lasciando disponibile l'intera gamma di proposte ICE.

I dati sono stati evidenziati da Ulf Tore Hekneby, capo dell'importazione di Volkswagen in Norvegia, che ha fatto riferimento anche ad una ricerca dell'Institute of Transport Economics. In particolare, il documento ha evidenziato l'importanza degli incentivi statali e soprattutto della detrazione IVA per i veicoli elettrici. Questa dovrebbe essere rimossa a partire dal prossimo 1° Gennaio spostando l'obiettivo del 50% della flotta circolante completamente elettrica al 2042, mentre il mantenimento dell'agevolazione consentirebbe di raggiungerlo già nel 2036.

L'intenzione di Volkswagen è perciò raggiungere traguardi più ambiziosi rispetti a quelli prestabiliti dal governo, guidando la transizione verso i veicoli ad emissioni zero.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

SkyDrive presenta l'SD-05, un nuovo VTOL a due posti

12:39 • 28 set 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati