logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. Una colonnina ultra fast raggiunge di 480 kW di potenza massima
Novità
Mobilità elettrica

Una colonnina ultra fast raggiunge di 480 kW di potenza massima

XPeng ha sviluppato un caricatore Fast che raggiunge la potenza massima di 480 kW, che possono essere però raggiunti solo con la vettura giusta e in determinate condizioni.

La cinese XPeng ha messo in funzione una nuova soluzione di ricarica di tipo Ultra Fast per veicoli elettrici, caratterizzata da una potenza massima di uscita che tocca un picco di 480 kW. A tale risultato si è arrivati con una tensione di 700 V e una corrente di 670 A, valori estremamente elevati che ovviamente richiedono una vettura che sia compatibile in termini di tecnologia adottata per le batterie per poter gestire una tensione così elevata.

XPeng ha effettuato una dimostrazione utilizzando la propria vettura XPeng G9, compatibile per l'appunto con una potenza di ricarica così elevata. In 5 minuti dall'inizio della sessione di ricarica, partita con un livello di batteria residuo molto contenuto, si è raggiunta una percentuale di occupazione della batteria del 40%. Inizialmente la ricarica è partita con una potenza di circa 150 kW, salendo sino a toccare quota 440 kW dopo circa 3 minuti e mezzo dall'inizio della sessione.

XPeng G9
XPeng G9

Parlando di colonnine di ricarica ad altissima potenza dobbiamo segnalare come al momento attuale ve ne siano diverse, anche in territorio nazionale, con valori massimo di 300 kW oppure 350 kW: sono tutte colonnine pensate per valori di tensione sino a 800 V, che pertanto raggiungono tali picchi sulla carta solo con vetture che hanno tecnologia delle batterie di questo tipo. Le altre sono tipicamente limitate a 400V e in questo caso, con una corrente di picco che arriva a 500 A, il valore massimo di potenza che si può raggiungere in ricarica è di circa 200 kW.

Tesla si distingue con i propri Supercharger V3, con i quali le vetture dell'azienda americana che sono compatibili possono in condizioni ideali toccare un picco di 250 kW grazie ad una corrente più elevata rispetto a quella delle altre colonnine fast ferma restando la tensione massima di 400 V che è quella che caratterizza le batterie adottate da Tesla.

La potenza massima di una colonnina può essere raggiunta solo in particolari condizioni d'uso, tipicamente con una percentuale di occupazione della batteria molto ridotta e con celle che sono a temperatura adeguata. Più la batteria si riempie più la potenza di ricarica tende a diminuire, sino a ridursi in modo significativo quando si giunge ad una percentuale di occupazione compresa tra l'80% e il 90% del totale.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

SkyDrive presenta l'SD-05, un nuovo VTOL a due posti

12:39 • 28 set 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati