logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. StoreDot spedisce le prime celle ai produttori EV per i test
Novità
Mobilità elettrica

StoreDot spedisce le prime celle ai produttori EV per i test

La startup israeliana ha spedito i primi campioni ai propri partner e prevede di iniziare la produzione di massa nel 2024.

StoreDot, startup israeliana impegnata nello sviluppo di batterie allo stato solido, ha inviato le prime celle ad alcuni suoi partner per i test. Si tratta, naturalmente, delle celle denominate 100in5 che dovrebbero arrivare sul mercato nel 2024 e consentono di recuperare 100 miglia (160 km) di autonomia in 5 minuti.

Di StoreDot abbiamo parlato già diverse volte, si tratta di una delle realtà nel settore degli accumulatori EV più interessanti. La ragione è piuttosto semplice: l'azienda sviluppa batterie a ricarica ultra rapida che contano di diventare tra le più veloci del mercato nel prossimo futuro.

Kit di test 100in5 di StoreDot
Kit di test 100in5 di StoreDot

Se da un lato la maggiore preoccupazione degli automobilisti, ovvero l'autonomia, va pian piano scemando, i tempi di ricarica rimangono per molti un punto debole dei veicoli elettrici. Ad oggi, una ricarica completa richiede molto più tempo di un rifornimento di carburante, risultando svantaggiosa per un certo numero di clienti.

StoreDot punta a ridurre anche quest'ultimo gap che rimane tra vetture ICE ed EV ed ha compiuto un altro importante passo verso questa direzione. In particolare, i produttori ad aver ricevuto le prime unità sono investitori di StoreDot come Polestar, Volvo, Daimler (Mercedes), VinFaste Ola Electric, i quali hanno adesso a disposizione un kit di celle a sacchetto da 30 Ah con una densità energetica di 300 Wh/kg.

Un passo fondamentale soprattutto in vista degli obiettivi futuri. La startup, infatti, punta ad ottimizzare ulteriormente sia la velocità di ricarica che la capacità delle singole celle. Entro il 2028 conta di lanciare le celle 100in3, ovvero 160 km di autonomia con soli 3 minuti di ricarica e una densità energetica di 450 Wh/kg. Infine, entro 10 anni, spera di riuscire a portare sul mercato le celle 100in2, che ridurranno di un ulteriore 33% i tempi di ricarica e raggiungono una densità energetica di 550 Wh/kg.

Tuttavia, come sottolineato dall'azienda stessa, si tratta di obiettivi a lungo termine. Per il momento, gli sforzi si concentreranno nel ricercare un modello di produzione economicamente sostenibile in modo da essere pronti alla produzione di massa prevista per il 2024.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

SkyDrive presenta l'SD-05, un nuovo VTOL a due posti

12:39 • 28 set 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati