logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. Schaeffler presenta il nuovo powertrain 4-in-1 per vetture elettriche
Novità
Mobilità elettrica

Schaeffler presenta il nuovo powertrain 4-in-1 per vetture elettriche

La tedesca Schaeffler, in occasione dell'Electric Vehicle Symposium di Oslo, ha presentato un nuovo propulsore che integra la gestione termica.

Schaeffler, azienda tedesca che negli ultimi anni si è profondamente impegnata nella mobilità elettrica, ha presentato l'assale elettrico 4-in-1 per EV. Si tratta di un nuovo powertrain, rivolto tanto ai leader del settore che alle startup, che integra quattro sottosistemi in un unico motore.

Attualmente, la maggior parte dei propulsori elettrici integrano due o tre sottosistemi tra: motore elettrico, elettronica di controllo e trasmissione. Nel caso della nuova soluzione di Schaeffler è stato aggiunto un sistema di gestione termica che, secondo la società, offre numerosi vantaggi all'intera vettura.

Motore BEV Schaeffler 4-in-1
Motore BEV Schaeffler 4-in-1

Attualmente, infatti, le parti dedicate alla gestione della temperatura sono separate dal propulsore occupando spazio aggiuntivo. La presenza di tali soluzioni è indispensabile a causa della scarsa produzione di calore di scarto tipica delle EV. Nel caso dei motori a combustione, ad esempio, il calore in eccesso viene utilizzato anche per riscaldare l'abitacolo. Per le vetture elettriche, invece, diventa necessario un sistema per la raccolta del calore, che rimane in quantità piuttosto limitate, abbinato ad una pompa di calore che lo distribuisce sia nell'abitacolo che nel vano batteria per mantenere una temperatura ottimale dell'unità.

A tal proposito, infatti, Schaeffler ha anche sviluppato una nuova pompa di calore. Si tratta di una pompa di calore a CO2 che dovrebbe aumentare sensibilmente l'efficienza. Il condizionamento dell'abitacolo, infatti, richiede una produzione aggiuntiva di calore che inevitabilmente impatta in maniera negativa sull'autonomia. Attraverso un coadiuvante naturale, l'anidride carbonica appunto, riscaldare o raffreddare l'interno del veicolo risulta più rapido e meno esigente in termini di risorse.

Il sottosistema, inoltre, agisce anche sul pacco batteria mantenendo una temperatura operativa ottimale. In questo modo ne giova innanzitutto la ricarica, che risulta più rapida, e in secondo luogo l'autonomia che viene massimizzata grazie ad un controllo costante della temperatura. Infine, risultando più compatto rispetto ai propulsori con sistema per la temperatura separato, è possibile eliminare tutte le tubazioni di collegamento per convogliare il calore, il che riduce notevolmente la dispersione.

Il nuovo motore 4-in-1 occupa lo stesso spazio dei propulsori tradizionali
Il nuovo motore 4-in-1 occupa lo stesso spazio dei propulsori tradizionali

In termini numerici, secondo la società, complessivamente il risparmio di energia ammonta al 14% rispetto ai propulsori tradizionali. Tuttavia, per il momento, Schaeffler non ha esposto alcun dato sulla potenza dei nuovi propulsori 4-in-1 che, in ogni caso, dovrebbero risultare altamente scalabili adattandosi alla maggior parte delle vetture commerciali.

Il nuovo powertrain, comunque, rappresenta solo un'aggiunta al portafoglio di Schaeffler che continuerà a fornire singoli sottosistemi e singoli componenti per la realizzazione del proprio motore. La società, inoltre, proporrà anche un powertrain tradizionale 3-in-1 per l'elettrificazione dell'assale posteriore. Si tratta di una soluzione pensata per i pick-up, segmento in voga negli Stati Uniti. Gli Axle Beam E hanno una larghezza di oltre due metri e saranno disponibili nel prossimo futuro per i produttori statunitensi, anche se l'azienda sostiene di aver già ricevuto un buon numero di ordini.

Comunicato stampa disponibile qui.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

SkyDrive presenta l'SD-05, un nuovo VTOL a due posti

12:39 • 28 set 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati