logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. Il Robotaxi di Tesla è un pulmino? Elon Musk cita il Robovan
Novità
Mobilità elettrica

Il Robotaxi di Tesla è un pulmino? Elon Musk cita il Robovan

Con un tweet, Elon Musk nomina il Robovan, un nuovo veicolo commerciale pensato per il trasporto di merci o persone, già citato nel Tesla Master Plan Part 2.

A quanto pare, sembra che il più volte citato, ma mai presentato, Robotaxi di Tesla sia in realtà un minivan "altamente configurabile". Attraverso un intervento su Twitter, Elon Musk ha citato il Robovan, un veicolo commerciale rivolto al trasporto di passeggeri o merci che potrebbe esordire nel 2023.

Tweet Elon Musk
Tweet Elon Musk

Uno degli argomenti più discussi che ruota intorno a Tesla rimane quello dei Robotaxi, più volti promessi e più volte annunciati come prossimi all'arrivo, ma di cui ad oggi non si è ancora visto nulla. L'ultima volta Musk li aveva citati a maggio in occasione di un'intervista in Brasile per l'arrivo della rete Starlink nelle aree amazzoniche.

In quell'occasione, Musk ha annunciato l'arrivo del Robotaxi entro il 2023, il che sarebbe in linea con quanto emerso al Cyber Rodeo, evento dedicato all'apertura della fabbrica di Austin in Texas. In un aggiornamento della roadmap, infatti, Tesla ho comunicato l'arrivo di un consistente numero di nuovi veicoli in arrivo il prossimo anno.

Nel caso specifico un veicolo commerciale a marchio Tesla è argomento di discussione ormai da diverso tempo. Inoltre, il van viene anche citato all'interno del Tesla Master Plan Part 2 (di recente è stata svelata la terza parte), ma non è mai stato mostrato. Non è da escludere quindi che, anche in considerazione dei problemi di produzione e approvvigionamento subiti negli ultimi anni, Tesla abbia deciso di rimandare il mezzo al 2023, insieme all'esordio di nuovi modelli incluso il Cybetruck che ancora non ha visto le prime consegne.

Tesla Cybertruck
Tesla Cybertruck

D'altronde è passato diverso tempo dall'ultimo lancio di una nuova vettura ed i progetti per l'anno in corso, come confermato dallo stesso CEO, riguardano esclusivamente la produzione. Tutte e tre le fabbriche attualmente attive (Austin, Berlino e Shangai), come abbiamo visto nei giorni scorsi, sono in fase di aggiornamento ed espansione.

Il carmaker, inoltre, ha scommesso buona parte delle risorse sulle nuove celle 4680 esclusive, le quali saranno prodotte non solo internamente, ma hanno coinvolto numerosi partner come Panasonic ed LG che contribuiranno alla fornitura per raggiungere gli obiettivi prefissati dalla società la quale conta di arrivare entro fine anno all'assemblaggio di un milione di vetture per il solo sito cinese.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

Pronto per la Cina il nuovo SUV elettrico Avatr da 50 mila euro

13:04 • 11 ago 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati