logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. Nikola: in positivo il primo trimestre ed espansione della produzione
Novità
Mobilità elettrica

Nikola: in positivo il primo trimestre ed espansione della produzione

Nikola, produttore di camion elettrici, chiude in positivo il trimestre e si appresta a spingere la produzione annuale verso i 20.000 veicoli.

Quella di Nikola e dei suoi camion è una storia piuttosto controversa che ha portato all'arresto del suo ex CEO, Trevor Milton. I tempi dei camion tenuti insieme con il nastro adesivo, però, sono finiti e sembra che Nikola stia riacquisendo la fiducia degli investitori e, soprattutto, dei clienti minata dal passato poco lusinghiero come dimostra il report pubblicato dalla società.

I risultati del 2022, infatti, mostrano una crescita importante per Nikola che, seppur ancora lontani dall'essere competitivi, evidenziano una crescita nella giusta direzione. Secondo il rapporto condiviso dall'azienda, gli ultimi 10 camion Tre BEV del lotto pre-serie sono stati completati nello stabilimento di Coolidge in Arizona. I 40 camion verranno utilizzati per ricerca e sviluppo e programmi pilota, di cui due completati proprio durante il primo trimestre di quest'anno.

Nikola Tre BEV
Nikola Tre BEV

L'azienda ha avviato la produzione in serie a marzo per la quale ha acquisito numerose lettere d'intenti e memorandum d'intesa (MoU), oltre che alcuni contratti d'acquisto. Attualmente, infatti, sono stati consegnati 11 Tre BEV nel trimestre appena conclusosi, ma ha già acquisito 134 ordini attraverso il programma statale che consente di risparmiare 120.000 dollari per ogni mezzo pesante, in caso di acquisto di una variante completamente elettrica.

Naturalmente, si tratta di numeri piuttosto contenuti e, pur aggregando il totale di tutti gli ordini (potenziali e finalizzati) che ammonta a 510 veicoli, la cifra rimane decisamente limitata considerando che in linea teorica il sito di Coolidge dovrebbe essere già preparato a produrne circa 2.500 in un anno.

A dimostrarlo, infatti, ci sarebbero i profitti lordi che ammontano a soli 431 dollari. Tuttavia, considerando la storia di Nikola, quello che può sembrare un risultato insignificante, nel caso specifico rappresenta un enorme passo in avanti.

"Durante il primo trimestre, abbiamo raggiunto un importante traguardo con l'avvio della produzione in serie del Nikola Tre BEV presso il nostro stabilimento di produzione a Coolidge, in Arizona, e stiamo attualmente consegnando camion pronti per la vendita ai concessionari. Non vediamo l'ora di scalare la produzione e consegnare tra i 300 e i 500 veicoli di produzione ai clienti entro l'anno" ha commentato Mark Russell, attuale CEO di Nikola.

La strada per risollevarsi ed imporsi come competitor sul mercato insieme ai big del trasporto su ruote è ancora lunga. Gli addetti ai lavori, però, sembrano a dir poco ottimisti sul futuro di Nikola tanto che è già stato approvato il piano per l'avvio della fase 2 che espande la produzione portando la capacità dagli attuali 2.500 veicoli ai 20.000 entro la fine del prossimo anno.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

Renault 5 Turbo 3E, un nuovo omaggio alla storica Renault 5

07:13 • 24 set 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati