logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. Mobilità sostenibile e micromobilità: tu come ti muovi?
Novità
Mobilità elettrica

Mobilità sostenibile e micromobilità: tu come ti muovi?

Scopri cosa si intende per mobilità sostenibile e micromobilità e quali sono le città elettriche italiane.

Qui a Tate pensiamo che per fare del bene al pianeta (e quindi anche a noi stessi) dobbiamo agire su più fronti. Ecco perché se in altre occasioni abbiamo raccontato quanto è forte la nostra convinzione di mettere in atto comportamenti eco-friendly, ad esempio attraverso il consumo responsabile e limitato di plastica, questo articolo lo dedichiamo al tema della mobilità sostenibile e alla micromobilità. Limitare l’inquinamento giova sia all’ambiente che alla nostra salute, va da sé che è importante sostenere la mobilità (pubblica, ma non solo) a emissioni zero.

Mobilità e micromobilità

Con il termine mobilità sostenibile si intende l’utilizzo di mezzi senza emissioni di CO2 e quindi senza l’utilizzo di petrolio. In sostanza, la mobilità sostenibile è un modo per ripensare la mobilità mettendo al centro l’ambiente e il pianeta, senza produrre inquinamento. Quando si pensa ai mezzi di spostamento afferenti a questo gruppo pensiamo principalmente agli autobus, ai motorini o alle macchine elettriche.

Altro termine correlato alla mobilità sostenibile è la micromobilità. Con questa parola intendiamo tutti quei mezzi simili alla bicicletta, in particolare tra gli altri i Segway, gli Hoverboard e i Monowheel (monoruota a bilanciamento assistito, con seduta o in piedi). Recentemente, ovvero circa un mese fa, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha decretato la sperimentazione dei suddetti mezzi nelle città italiane entro l’estate corrente. Tuttavia sembrerebbero molti i limiti di tale disposizione, primo tra tutti il fatto che tali veicoli avranno regole di accesso diverse rispetto alla loro compagna bicicletta. Infatti i limiti di velocità diversi e i criteri selettivi per poterli guidare sono solo alcune delle restrizioni legate al decreto. Inoltre sarà onere dei comuni individuare le aree in cui permettere la circolazione di tali mezzi.

Le città elettriche

Contestualmente a quanto spiegato sopra, la curiosità che sorge spontanea è capire come si muovono gli italiani in città. A soddisfare tale desiderio arrivano in soccorso Legambiente e MotusE che nel report, intitolato Le città elettriche, hanno studiato il tema della mobilità a emissioni zero in Italia. Le novità principali evidenziate sono 3: “nelle città ci si muove sempre di più, più ci si muove meno si usa l’auto di proprietà e, infine, ci si muove sempre più smart, connessi e multimodali. Si usano modalità e mezzi diversi anche per compiere lo stesso viaggio. La mobilità a zero emissioni, se demandata alla sola mobilità privata, con i pochi modelli proposti di auto e moto elettriche, tutti ancora piuttosto cari o poco competitivi, non ha i numeri oggi neppure per farsi vedere. La vera differenza la fa ovviamente ancora il mezzo pubblico, ma sarebbe un errore se si considerasse sufficiente. Il mezzo pubblico elettrico fa la differenza soprattutto se in città si va in bicicletta e ci sono servizi di sharing mobility. Insieme sono vincenti. Insieme sono in grado di ricondurre alla minoranza gli spostamenti con il motore a combustione privato”. (Fonte: Legambiente)

Dai dati del report si evince che sono molte le persone che per spostarsi scelgono tutti i giorni mezzi sostenibili: dalla bicicletta ai mezzi pubblici elettrici. Particolarmente di buon esempio sono Milano (52% degli spostamenti) e Napoli (50% degli spostamenti) che tra tutte le città italiane si distinguono per il loro impatto green dei mezzi (vedi infografica- inserisci infografica). A Firenze invece, la città in cui Tate ha sede operativa, purtroppo la situazione non è delle migliori, infatti solo il 17% della mobilità è effettivamente sostenibile.

Mobilità sostenibile in alcune grandi città italiane 2018
Mobilità sostenibile in alcune grandi città italiane 2018

E tu come ti sposti per la città?

Se ancora hai dubbi in merito all’utilizzo di mezzi sostenibili con la vignetta sotto speriamo proprio che non ne avrai più! 😬

Benefici della bici
I benefici della bici Fonte originale: Cycle.org

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

Unione Europea: dal 2035 stop ai motori endotermici

09:24 • 16 mag 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati