logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. Lynk & Co: aumentano del 200% i soci, la nuova frontiera del car sharing piace in Europa
Novità
Mobilità elettrica

Lynk & Co: aumentano del 200% i soci, la nuova frontiera del car sharing piace in Europa

Il produttore che offre solo una formula di noleggio per le proprie vetture ha registrato la maggiore crescita nel 2022 soprattutto in Italia.

Attraverso un comunicato stampa, Lynk & Co ha condiviso alcuni dei dati più rilevanti riferiti all'anno appena concluso, il 2022. La società ha registrato una crescita dei soci pari al 200%insieme ad un raddoppio dei dipendenti. Uno sviluppo importante a cui hanno contribuito particolarmente i soci italiani in costante aumento.

Ma cos'è Lynk & Go? Per chi non lo sapesse, si tratta di un vero e proprio produttore nel settore automotive, ma che non propone una formula di vendita. L'azienda, infatti, offre quella che è al momento la sua unica vettura, il SUV 01, attraverso un abbonamento mensile con un costo pari a 550 euro.

La differenza, tuttavia, risiede proprio nelle modalità con cui è possibile sottoscrivere l'abbonamento, dato che Lynk & Go consente di dividere il canone con altri utenti ed acquisire la vettura in condivisione. Si tratta di una nuova soluzione di car sharing che, secondo la società, consente di ottimizzare l'utilizzo del parco auto circolante.

Infografica di Lynk & Co per l'anno 2022
Infografica di Lynk & Co per l'anno 2022

Come sottolineato nel comunicato, infatti, Lynk & Go non punta semplicemente all'elettrificazione della mobilità, ma anche ad un uso più ecosostenibile dei veicoli. In sostanza, ridurre il numero di vetture in strada sfruttandole a pieno e in maniera costante. Una nuova visione di car sharing che offre non solo la comodità di assicurazione, bollo e manutenzione inclusi in un unico canone, ma anche un costo più accessibile attraverso la condivisione di un veicolo "personale".

Al momento, l'unica motorizzazione offerta è quella plug-in hybrid che non garantisce le emissioni pari a zero, ma che attualmente rappresenta quel passaggio intermedio prediletto dal mercato europeo prima di traslare alle soluzioni full-electric.

Nello specifico, in Italia la 01 ha ottenuto il podio per numero di immatricolazioni nel nostro paese ad ottobre, grazie anche ad una consegna decisamente rapida rispetto alla media del settore tra le tre e le cinque settimane. Inoltre, i dipendenti in Italia sono triplicati passando 10 a 31 il che determina un tasso di crescita superiore a quello che è il dato complessivo.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

Hyundai investirà 8,5 miliardi di dollari per gli EV negli Stati Uniti

10:41 • 27 gen 2023
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2023 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati