logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. IONITY si prepara ad espandere di ben 4 volte l'infrastruttura di ricarica
Novità
Mobilità elettrica

IONITY si prepara ad espandere di ben 4 volte l'infrastruttura di ricarica

La joint venture a cui hanno aderito quasi tutti i produttori europei di auto conta di espandere la propria rete quadruplicando il numero di colonnine entro il 2025.

IONITY, il progetto congiunto di numerosi costruttori europei del settore automotive, conta di espandere la propria infrastruttura di oltre 4 volte rispetto a quella attuale. La joint venture conta di installare oltre 5000 nuove colonnine di ricarica entro il 2025, passando dalle attuali 1600 alle oltre 7000.

Il progetto, a cui hanno aderito grandi marchi del calibro di Volkswagen, Audi, Mercedes-Benz, Hyundai-Kia o Ford, punta ad installare la più grande rete di ricarica europea. Si tratta di una soluzione in cui hanno investito gran parte dei produttori così da offrire un'infrastruttura di supporto per i propri clienti che decidono di convertirsi ai motori elettrici.

A tal proposito, infatti, molti dei carmaker aderenti offrono soluzioni in abbonamento che consentono di ottenere un forte risparmio sulle tariffe di ricarica: è il caso di WeCharge di Volkswagen o ChargeNow di BMW solo per citarne un paio. Ebbene, Ionity ha deciso di quadruplicare il numero di colonnine di ricarica, anche se per il momento il piano d'espansione coinvolge solo i paesi dell'est europeo.

Stazione di ricarica Ekoenergetyka per autobus
Stazione di ricarica Ekoenergetyka per autobus

In particolare, le oltre 5000 colonnine verranno installate in Croazia, Estonia, Lettonia, Lituania, Finlandia, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia e Ungheria.  Per farlo, IONITY si è affidata ad ulteriori fornitori, tra cui la polacca Ekoenergetyka, impegnata nel settore della ricarica già da diversi anni, che fornirà diverse centinaia di colonnine.

Non è chiaro, però, se la società ha in progetto nuovi modelli specifici per le nuove installazioni o sfrutterà quelli già presenti a listino verificabili dal sito. Ad esempio, il modello Nevron rispetterebbe a pieno le specifiche che caratterizzano le colonnine IONITY installate in altri paesi, compresa l'Italia, con una velocità fino a 350 kW e due punti di ricarica.

"Siamo diventati uno dei fornitori di apparecchiature per IONITY poiché, in qualità di azienda tecnologica esperta, offriamo prodotti e soluzioni affidabili e della massima qualità. I nostri prodotti si adattano perfettamente agli obiettivi e ai presupposti di IONITY e saranno un elemento di unione della struttura attualmente sviluppata di ricarica veloce di veicoli elettrici in Europa" ha commentato Batosz Kubik, co-fondatore di Ekoenergetyka-Polska.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

CATL presenta una nuova batteria: 1.000 km di autonomia e ricarica in 5 minuti

08:00 • 25 giu 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati