logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. Honda e LG investono 4,4 miliardi di dollari per realizzare batterie in USA
Novità
Mobilità elettrica

Honda e LG investono 4,4 miliardi di dollari per realizzare batterie in USA

Le due società hanno firmato un'intesa per la costruzione di un nuovo stabilimento americano dedicato alla produzione di batterie LFP e NCM per EV.

Honda ed LG Energy Solution hanno firmato un accordo per una joint venture che investirà ben 4,4 miliardi di dollari per la produzione di batterie negli Stati Uniti. L'intesa prevede la costruzione di un nuovo stabilimento che, raggiunta la massima capacità, dovrebbe produrre ben 40 GWh l'anno.

L'unione tra le due società si è realizzata, come molte altre di cui abbiamo parlato recentemente, grazie alle agevolazioni fornite dall'amministrazione Biden per sostenere la produzione sul suolo americano. Non a caso, infatti, Honda già collabora con GM per la costruzione dei veicoli che sfruttano la piattaforma Ultium del carmaker statunitense.

Proprio alcuni giorni fa parlando del nuovo Acura ZDX, abbiamo citato il Prologue di Honda che dovrebbe esordire negli USA proprio nel 2024. Anche in quel caso, la vettura è basata sulla piattaforma Ultium che utilizza le batterie di LG Energy Solution sia nel caso della chimica LFP che di quella NCM.

Vista frontale del prototipo Honda Prologue
Vista frontale del prototipo Honda Prologue

L'obiettivo di Honda è quindi quello di supportare la produzione di EV, seppur con un programma di conversione spostato molto più in avanti rispetto ai competitor, e garantirsi un sufficiente approvvigionamento di batterie. Tuttavia, la stessa Honda ha annunciato il passaggio ad un listino completamente elettrificato solo entro il 2040.

Con "elettrificato", oltre che naturalmente le BEV e cioè le soluzioni completamente elettriche, si intendono anche FCEV basate su celle a combustibile e PHEV, ovvero le plug-in hybrid. Il progetto di Honda, quindi, va in controtendenza con quelli che sono i programmi di molti stati americani o dell'Europa che prevedono di vietare la vendita di qualsiasi soluzione a combustione (elettrificata o meno) entro il 2035.

"Honda sta lavorando verso il nostro obiettivo di realizzare la neutralità del carbonio per tutti i prodotti e le attività aziendali in cui la società è coinvolta entro il 2050. In linea con il nostro impegno di lunga data a costruire prodotti vicini al cliente, Honda è impegnata nell'approvvigionamento locale di batterie EV, che è un componente critico dei veicoli elettrici. Questa iniziativa negli Stati Uniti con LGES, il principale produttore globale di batterie, farà parte di questo approccio Honda" ha commentato Toshihiro Mibe, presidente e CEO di Honda.

Ciò significa che pur prevedendo un piano a lungo termine, Honda potrebbe velocizzare il processo di transizione per andare incontro alle richieste dei clienti. E con un mercato delle EV in costante crescita a livello globale, non è da escludere che da qui agli anni a venire i programmi di Honda possano cambiare anticipando quella che è l'attuale tabella di marcia.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

SkyDrive presenta l'SD-05, un nuovo VTOL a due posti

12:39 • 28 set 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati