logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. BMW espande la produzione di motori elettrici nel sito di Dingolfing
Novità
Mobilità elettrica

BMW espande la produzione di motori elettrici nel sito di Dingolfing

Con un comunicato stampa BMW fa sapere che la seconda linea di produzione per motori elettrici entrerà a breve in funzione, affiancandosi ad un piano di espansione di oltre 500 milioni di euro.

Attraverso un comunicato stampa, BMW Group ha annunciato l'espansione del sito di Dongolfing nella Baviera tedesca. L'impianto adesso possiede 14 linee di produzione attive e punta ad aumentare i numeri in vista del lancio dei nuovi modelli iX e i7 il cui lancio è previsto per quest'anno.

Nelle ultime settimane, infatti, è entrata in funzione la seconda linea di produzione per motori elettrici presso il Competence Center for Electric Drive Production. Grazie a questo il sito dovrebbe riuscire a produrre circa 500.000 powertrain all'anno che andranno ad equipaggiare le vetture del gruppo BMW. Inoltre, è partita anche la produzione delle nuove batterie ad alta tensione per gli ibridi plug-in di ultima generazione.

Stabilimento BMW Dingolfing 02.20
Stabilimento BMW Dingolfing 02.20

A completare il progetto ci sarà un nuovo edificio, attualmente in costruzione, deputato alla produzione e alla logistica che dovrebbe consentire di ottimizzare i tempi per la distribuzione dei componenti alle altre fabbriche. La società, infatti, sta anche aggiornando un magazzino preesistente grazie ad un investimento di diversi milioni di euro in cui verranno stoccate le parti finalizzate. Il tutto rientra in un piano di espansione partito già nel 2020 per un investimento complessivo, ad oggi, di oltre 500 milioni di euro.

"Vediamo una crescente domanda da parte dei clienti per i modelli elettrici BMW in tutto il mondo", afferma il Dr. Markus Fallböhmer, responsabile della produzione dei motori elettrici presso il BMW Group.

Naturalmente, l'espansione passa anche per un numero maggiore di dipendenti che possano prendere parte alla catena produttiva. A tal proposito BMW fa notare che dalla messa in opera del piano, oltre 1500 persone sono state assunte per lavorare negli stabilimenti. Inoltre, nuovo personale verrà aggiunto alla flotta, non solo per quanto riguarda i lavori interni, ma anche elettricisti e manutentori che possano occuparsi delle strutture.

Infine, non manca un occhio di riguardo alla sostenibilità, aspetto che BMW ha preso estremamente sul serio riducendo il più possibile le emissioni dovute alla produzione. In queste settimane, infatti, entrerà in funzione il nuovo E-Mobility Supply Center a Mamming, vicino Dingolfing, che supporterà i processi di fornitura e logistica che ruotano intorno alla produzione. Per alimentare il nuovo centro verranno utilizzati pannelli solari sui tetti dei padiglioni per una capacità di 4,6 MW e un'infiltrazione naturale di acqua piovana.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

Toyota sarebbe pronta a lanciare la bZ3 entro fine anno in Cina?

07:23 • 01 ott 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati