logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. L'America investe 74 milioni nel riciclaggio delle batterie
Novità
Mobilità elettrica

L'America investe 74 milioni nel riciclaggio delle batterie

Il governo USA ha messo a disposizione del riciclaggio per le batterie EV 74 milioni di dollari indirizzati ad aziende e università.

L'amministrazione Biden ha messo a disposizione delle aziende, ma non solo, 74 milioni di dollari per il riciclaggio delle batterie. L'obiettivo è sfruttare le batterie dei veicoli elettrici esauste per applicazioni stazionarie o l'estrazione di materie prime per la produzione di nuove celle.

Il Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti, infatti, prevede una crescita del 4000% di materiali come litio e grafite nei prossimi anni. La crescita coinvolgerà sia il mercato EV che la richiesta di batterie domestiche che risulta costantemente in aumento soprattutto con l'adozione degli impianti fotovoltaici da parte di aziende e privati.

Il governo ha quindi suddiviso la vita delle batterie in sei aree: "estrazione delle materie prime", "separazione e lavorazione dei materiali", "produzione di componenti", "produzione di celle e imballaggi", "applicazione" e "riciclaggio e riutilizzo". Sarà proprio in quest'ultima area che verranno investiti i 74 milioni di cui sopra.

Sostituzione di un pacco batteria non strutturale
Sostituzione di un pacco batteria non strutturale
"Il riciclaggio delle batterie avanzate rappresenta un'enorme opportunità per l'America di sostenere la creazione di una catena di approvvigionamento per batterie stazionarie sicura e resiliente per raggiungere un futuro fatto di energia e trasporti puliti" ha dichiarato Jennifer M. Granholm, segretario all'energia USA.

Mentre i fondi messi a disposizione nelle altre aree sono stati indirizzati verso le aziende e, in particolare, quelle impegnate nella lavorazione delle materie prime e la produzione delle batterie, in questo caso ne beneficeranno anche le università.

Saranno le università di California, Alabama, Tennessee e Michigan a garantirsi i fondi, soprattutto perché gli ultimi tre stati detengono una forte storia automobilistica ed è lì che nasceranno diverse fabbriche di batterie. Questo darà la possibilità ai ricercatori di lavorare a stretto contatto con i maggiori produttori EV per realizzare i loro progetti di riciclaggio.

Tra questi vi sono soluzioni per creare un ciclo chiuso che prevede l'estrazione delle materie prime dalle batterie esauste utilizzabile su scala nazionale. La Tennesse Technological University, invece, ha pensato di utilizzare le batterie per le stazioni di ricarica, ma a differenza delle attuali applicazioni queste non saranno collegate alla rete principale. L'obiettivo è rendere accessibile la ricarica EV nelle aree rurali dove il collegamento alla rete risulta complesso o irrealizzabile.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

Anche Ram Trucks passa all'elettrico, il video del suo primo pick-up EV

14:25 • 09 dic 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati