logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. 50 anni di BMW M GmbH: il futuro inizia nell'anno dell'anniversario
Novità
Mobilità elettrica

50 anni di BMW M GmbH: il futuro inizia nell'anno dell'anniversario

BMW M GmbH è pronta a scrivere il prossimo capitolo della sua trasformazione verso la mobilità elettrica ed intende farlo portando con sé una parte importante della sua identità.

Quest'anno la Casa bavarese ha presentato due vetture ad alte prestazioni completamente elettriche, la BMW i4 M50 completamente elettrica (consumo elettrico combinato: 22,5 – 18,0 kWh/100 km secondo WLTP) e la BMW iX M60 (consumo elettrico combinato: 24,5 – 21,9 kWh/100 km secondo WLTP), cui seguirà la berlina BMW i7 M70, ma qualcosa non deve essere risultato all'altezza delle vetture marchiate M.  Un team multidisciplinare di sviluppatori è stato quindi dedicato totalmente alla realizzazione della prima BMW M elettrica e il prototipo, ispirato alla BMW i4 M50, è ora entrato nelle fasi di test per mettere alla prova le scelte fatte.

Franciscus van Meel, presidente del consiglio di amministrazione di BMW M GmbH, ha commentato a riguardo:

"Per il nostro anniversario, non guardiamo solo indietro, ma soprattutto guardiamo avanti... Entro la fine dell'anno, inizierà la produzione della BMW XM, la nostra prima vettura ad alte prestazioni dotata di trazione ibrida V8 M... Non vediamo l'ora di entrare nella categoria LMDh della serie di gare di durata IMSA nordamericane, in cui gareggeremo anche con un motore turbo ibrido a otto cilindri a Daytona e in altri eventi nel 2023, così come nella serie di gare del WEC a Le Mans un anno dopo”.
BMW i4 M50
BMW i4 M50

Durante le prove il concept ha saputo offrire prestazioni molto elevate in buona parte grazie alla decisione di montare sull'auto quattro motori elettrici a cui affidare una ruota ciascuno: in questo modo la coppia motrice viene dosata in modo perfetto, veloce e preciso rendendo possibile mantenere alte velocità e sicurezza alla guida anche in condizioni di manto stradale non ottimali, come neve o pioggia, dal momento che il veicolo sterza senza sforzo e senza tendenza al sottosterzo, poiché la coppia motrice per la ruota posteriore esterna è già stata aumentata parallelamente all'angolo di sterzata. Come affermato da Dirk Häcker, responsabile dello sviluppo presso BMW M GmbH:

"L'elettrificazione ci offre gradi di libertà completamente nuovi per creare le dinamiche tipiche della M e  possiamo già vedere che riusciremo a sfruttare questo potenziale al massimo, in modo che le nostre auto sportive ad alte prestazioni continuino a offrire la tipica combinazione M di incomparabile dinamica, agilità e precisione in un futuro senza emissioni locali".
Lo schema della BMW i4 M50, cui si ispira la BMW XM
Lo schema della BMW i4 M50, cui si ispira la BMW XM

Il carattere performante del nuovo sistema di trazione integrale dà il meglio di sé anche nel recupero dell'energia frenante. Fino ai limiti della dinamica di guida i quattro motori possono assumere la funzione di generatore in caso di frenata, ad esempio, prima di una curva, e reimmettere corrente nella batteria ad alto voltaggio.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

SkyDrive presenta l'SD-05, un nuovo VTOL a due posti

12:39 • 28 set 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati