logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Ultime dal team
  3. /
  4. Calano i prezzi luce e gas: cosa vuol dire e cosa cambia per i membri di Tate
Novità
Ultime dal team

Calano i prezzi luce e gas: cosa vuol dire e cosa cambia per i membri di Tate

Scopri per chi, di quanto e perché diminuiscono i prezzi di luce e gas dal 1° aprile 2019.

“Dopo i picchi raggiunti nel 2018, si riducono le bollette dell’energia per i clienti in tutela. Come in parte già registrato nei primi tre mesi del 2019, nel secondo trimestre dell’anno si determina per la famiglia tipo (la famiglia tipo ha consumi medi di energia elettrica di 2.700 kWh all’anno e una potenza impegnata di 3 kW; per il gas i consumi sono di 1.400 metri cubi annui) il calo delle bollette dell’elettricità (-8,5%) e del gas (-9,9%).”

Così inizia il comunicato stampa dell’ARERA, l’Autorità che regola il mercato energetico in Italia. Come infatti ormai avrai letto da quotidiani e telegiornali, dal 1° aprile le bollette di luce e gas verranno ridotte.

Per chi diminuiranno?

La diminuzione delle bollette interesserà direttamente i consumatori che hanno contratti con il Servizio di Maggior Tutela (non di mercato libero), in quanto i prezzi dell’energia e del gas determinati dall’ARERA si applicano solo a questi clienti.

Perché questo calo?

I motivi della riduzione dell’energia elettrica sono dovuti a un calo della spesa per l’energia (-12,2 per cento), che deriva a sua volta da una riduzione del prezzo di acquisto dell’elettricità rispetto alle stime utilizzate dall’ARERA nel precedente aggiornamento tariffario (l’ARERA fissa e aggiorna il “prezzo energia” ogni tre mesi tenendo conto di quanto viene speso per gli approvvigionamenti sul mercato all’ingrosso e delle stime su quanto prevede di spendere nei mesi successivi). Il calo effettivo in bolletta, però, non sarà del 12,2 per cento ma inferiore, perché sono aumentati gli oneri di sistema, altra voce che compone la bolletta: gli oneri generali di sistema, imposti dalla legge, prevedono sussidi di vario genere, tra cui incentivi alle rinnovabili, promozione dell’efficienza energetica, messa in sicurezza del nucleare e sussidio alle Ferrovie dello Stato.” (fonte: Il Post)

Per il gas la riduzione è dovuta al fatto che da aprile i consumi diminuiranno molto e inoltre l’inverno appena passato non è stato particolarmente rigido.

Cosa cambia per i membri Tate?

La decisione dell’ARERA di ridurre i prezzi non avrà un effetto diretto sui clienti del libero mercato, come i membri di Tate. Come abbiamo spiegato sopra però, la decisione dell’ARERA è basata in parte sull’aspettativa di un calo del prezzo di mercato dell’energia nei prossimi mesi. Questo significa che anche i membri di Tate che hanno scelto la tariffa a prezzo variabile vedranno probabilmente una riduzione del costo in bolletta. I membri che hanno optato per la tariffa variabile infatti pagano esattamente il prezzo di mercato (il PUN) per la propria energia: se il PUN scenderà come l’ARERA si attende, chiunque abbia una tariffa a prezzo variabile potrà beneficiarne.


Fonti di riferimento

Bollette in calo dal 1° aprile: elettricità -8,5%, gas -9,9%
La spesa annua per la famiglia-tipo sarà di 565 euro di elettricità e 1.157 euro di gas. Il calo delle quotazioni internazionali
ARERA - Energia: dal 1° aprile calo per le bollette.Elettricità -8,5%, Gas -9,9%
Perché caleranno le bollette di gas e luce - Il Post
Del 10 per cento circa: le ragioni e i dettagli

Articoli correlati

Novità
Ultime dal team

La nuova homepage dell'app di Tate

16:49 • 13 gen 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati