logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Luce & Gas
  3. /
  4. Siemens Gamesa lancia la variante onshore delle sue RecyclableBlade
Novità
Luce & Gas

Siemens Gamesa lancia la variante onshore delle sue RecyclableBlade

Dopo l'installazione delle prime pale riciclabili offshore in Germania, la società ha svelato anche la variante onshore, seppur senza definire la disponibilità.

Siemens Gamesa, società spagnolo-tedesca impegnata nello sviluppo e produzione di turbine per l'energia eolica, ha finalmente presentato le pale riciclabili per turbine onshore. Si tratta di un passo importante sia per quanto riguarda la riduzione dell'inquinamento, sia per i sistemi di produzione che diventano più rispettosi dell'ambiente.

La soluzione proposta da Siemes Gamesa non è diversa da quella che vi avevamo mostrato a luglio di quest'anno. Si tratta sostanzialmente di pale realizzate con diversi materiali riutilizzabili come legno, resina o fibra di vetro che, in fase di riciclaggio, possono essere separati tra loro attraverso l'utilizzo di una soluzione acida delicata.

Vista dal basso del prototipo di una turbina onshore con pale riciclabili
Vista dal basso del prototipo di una turbina onshore con pale riciclabili

Siemens aveva svelato le nuove pale a settembre 2021, mentre lo scorso luglio la prima è stata installata nel parco eolico offshore Kaskasi, in Germania. Tuttavia, in questo caso, il produttore ancora non ha reso noto quando le nuove pale saranno disponibili o le relative specifiche (come la lunghezza di ogni pala).

Sappiamo, però, che entro il 2030 la società intende rendere tutte le pale delle sue turbine completamente riciclabili. Il passo successivo, invece, sarà rendere l'intera turbina riciclabile, ma si tratta di un obbiettivo molto più avanti nel tempo che Siemens stima di raggiungere entro il 2040.

Si tratta di un programma senza dubbio ambizioso, ma che Siemens ritiene di poter agevolmente rispettare. Non a caso, infatti, nel contesto europeo sta collaborando con l'ente industriale WindEurope per richiedere il divieto in Europa delle discariche dedicate alle pale delle turbine eoliche.

Questo perché allo stato attuale le pale sono realizzate per la maggior parte in plastica ed hanno una durata media di 20 anni. Al termine della loro vita utile, queste vengono raccolte in discariche a causa della loro limitata capacità di reimpiego, causando un notevole accumulo di materiale di scarto.

La soluzione di Siemens, invece, inserisce le pale di scarto nell'economia circolare consentendo di riutilizzarne quasi la totalità dei materiali per nuove produzioni, evitando di attingere da ulteriori materie prime.

Articoli correlati

Novità
Luce & Gas

I megapack Tesla alimentano il più grande sistema di accumulo di energia a batteria d'Europa

08:19 • 28 nov 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati