logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Luce & Gas
  3. /
  4. Planisfero energetico mondiale: progetti di energia rinnovabile
Novità
Luce & Gas

Planisfero energetico mondiale: progetti di energia rinnovabile

In questo articolo vogliamo raccontarvi, attraverso alcune esperienze e progetti reali, di come l’energia rinnovabile sia già il modo più economico e logico per produrre energia senza la necessità di sussidi.

Qual è la situazione geopolitica per la transizione energetica?

Includendo l’energia idroelettrica e geotermica nell’analisi, oltre all’energia solare ed eolica, ci sono paesi che possono essere di grande esempio, tra questi ve ne segnaliamo alcuni. Nel 2017 il Costa Rica è già riuscito a soddisfare il proprio fabbisogno energetico per 300 giorni consecutivi senza bruciare combustibili fossili. Quest’anno il Portogallo ha gestito quattro giorni con solo energia rinnovabile, il Regno Unito invece un migliaio di ore senza bruciare carbone. Nell’ambito delle energie rinnovabili, il solare si sta distinguendo per i suoi costi sempre più bassi. Ecco come l’obiettivo di generare il 100% dell’energia mondiale da processi rinnovabili sta diventando ogni giorno più fattibile ed economico. (Fonte: Forbes)

Alcuni progetti mondiali di produzione energia rinnovabile

Sono diverse le esperienze che si possono elencare per raccontare i grandi progetti dedicati all’energia rinnovabile che cambieranno la mappatura energetica globale. Di seguito alcuni tra i principali esempi.

Il Sun Cable, un’enorme fattoria solare, situata in Australia e collegata da un cavo sottomarino, raggiungerà la città di Singapore fornendole elettricità rinnovabile. Il progetto riuscirà a produrre circa 10 gigawatt, sufficienti a soddisfare il fabbisogno energetico del paese e a sostituire le centrali elettriche grazie alle batterie che garantiranno fornitura ininterrotta.

L’Asian Renewable Energy Hub che ha l’obiettivo di creare un parco con turbine eoliche e fotovoltaici collegato a un impianto di stoccaggio dell’energia a idrogeno a Pilbara, sempre situato in Australia.

Un’altra struttura interessante è ubicata in Marocco e si tratta della centrale solare Noor-Ouarzazate. Il progetto erge su un’area di più di 3.000 ettari e produce abbastanza elettricità da alimentare una città delle dimensioni di Praga, o una con estensione due volte più grande di Marrakech. Situato alle porte del deserto del Sahara, l’intero complesso fornisce 580 megawatt, salvando il pianeta da oltre 760.000 tonnellate di emissioni di carbonio.

Ma non finiscono qui i progetti dedicati all’energia rinnovabile. Dall’India alla Cina, dalla Danimarca all’Islanda, da impianti a forma di panda (coordinate Google Maps: 39°58'31.8"N 113°29'07.1"E) ad altri a forma di cuore, molti sono i buoni esempi che cambieranno radicalmente la mappatura energetica globale e i rapporti geopolitici.

Pannelli fotovoltaici a forma di cuore ©️📸 Conergy
Pannelli fotovoltaici a forma di cuore ©️📸 Conergy

Ecco che la necessità di effettuare una transizione energetica diventa urgente e che se paesi come l’Australia, nota per l’esportazione di carbone gas naturale mira a questo tipo di azione, allora è evidente che “solo i paesi che agiscono in tempo e aggiornano le loro politiche possono sperare di conquistare un posto sulla nuova mappa energetica globale”(Fonte: Forbes).

Articoli correlati

Novità
Luce & Gas

Siemens Gamesa lancia la variante onshore delle sue RecyclableBlade

15:00 • 26 set 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati