logo tate app
HELP CENTER
Home
Menu
Come passare a Tate

Meglio il prezzo fisso o variabile?

Scegliere tra un'offerta a prezzo fisso o una variabile

Quando scegli un fornitore nel mercato libero dell’energia puoi scegliere tra due tipi di tariffe: a prezzo fisso e a prezzo variabile. Con un prezzo fisso paghi l’energia a un prezzo costante per un periodo stabilito (di solito 12 o 24 mesi, con Tate sono 12). Con un prezzo variabile invece paghi l'energia e il gas al prezzo di mercato, o meglio un prezzo, chiamato PUN per l'energia e PSV per il gas, che viene aggiornato ogni mese in base all’andamento dei mercati all’ingrosso. 

Se scegli un prezzo fisso non fai altro che scommettere che il prezzo all’ingrosso salirà nei prossimi 12 mesi e che quindi sarà possibile risparmiare. Se invece acquisti a prezzo variabile non fai altro che pagare l’energia al suo vero costo, quindi un prezzo totalmente trasparente. 

Hai trovato la risposta che cercavi?
Articoli correlati
Che documenti servono per il cambio fornitore luce e gas?
Cosa serve per scegliere Tate come fornitore luce e gas
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati