logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. Qiantu ci riprova con la K20, biposto da soli 12.000 euro e 500 km di autonomia
Novità
Mobilità elettrica

Qiantu ci riprova con la K20, biposto da soli 12.000 euro e 500 km di autonomia

Qiantu, azienda cinese impegnata nella mobilità elettrica, dopo il fallimento della K50 dal costo elevato, si ripropone con una vettura estremamente economica.

Qiantu rinasce dalle sue ceneri e dopo lo scarso successo della K50, ci riprova con una vettura a due posti dal design sportivo: la K20. Si tratta di una piccola EV pensata per la mobilità urbana, ma capace di coprire anche tratti medio-lunghi grazie ad un’autonomia che raggiunge i 500 km con una singola ricarica, già vista in precedenza.

Di certo la storia di Qiantu non è tra le più rosee nel settore dell’automotive. L’azienda cinese lanciò il suo primo modello, la K50, nel 2018 ma le consegne furono di poche centinaia di modelli. Le ragioni furono molteplici, si trattava di una elettrica piuttosto ambiziosa, una coupé dal carattere sportivo alimentata da un motore fino a 600 CV. Il prezzo, tuttavia, ammontava a ben 123.500 dollari, il che ha chiuso le porte ad una grande fetta di automobilisti.

Qiantu K20
Qiantu K20

Stavolta, invece, Qiantu si sposta sul fronte completamente opposto offrendo una di quelle che si propone tra le EV più economiche del mercato. Il design non rinuncia all’anima sportiva che aveva caratterizzato la K50, ma in un formato molto più vicino alle soluzioni compatte rivolte alla mobilità urbana.

L’auto ha una lunghezza di 3,71 metri e un passo di 2,32per un peso che si ferma a soli 780 kg. Secondo le informazioni riportate da cnevpost sarà possibile scegliere tra una variante cabrio ed una hardtop, ovvero con tetto rigido sia chiuso che panoramico.

A spingere il veicolo sarà un powertrain disponibile sia a trazione anteriore, nel cui caso sarà possibile ottenere la massima autonomia, sia a trazione integrale. Quest’ultimo riesce a sviluppare una potenza di oltre 160 kW con una coppia di 290 Nm che garantirebbero un’accelerazione 0-100 in soli 4,7 secondi.

Naturalmente, l’aspetto più attraente della vettura è il prezzo, che varia tra gli 86.800 yuan ai 149.800 yuan, che al cambio sono circa 12.200 euro per il modello base fino ai circa 21.000 euro del modello full-optional. Qiantu, spera soprattutto di coinvolgere il pubblico giovanile e a dimostrazione di questo c’è una vasta gamma di colori tra cui scegliere.

Abitacolo della Qiantu K20
Abitacolo della Qiantu K20

Un aspetto interessante che sta riscuotendo enorme successo in Cina, ma fatica ad attecchire in altri mercati, è il noleggio della batteria. In sostanza, Qiantu offre la possibilità di acquistare la vettura senza la batteria, in modo da ridurre notevolmente il costo finale. Infine, per gli acquirenti che prenoteranno il veicolo durante il periodo di pre-vendita (di cui però non è specificato il termine) otterranno la garanzia a vita su batteria, motore e controlli elettronici.

Sfortunatamente, almeno per il momento, la Qiantu K20 verrà proposta esclusivamente agli automobilisti cinesi, anche se non è da escludere un ritorno anche sul mercato europeo in caso di successo.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

SkyDrive presenta l'SD-05, un nuovo VTOL a due posti

12:39 • 28 set 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati