logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. Ducati presenta due nuove e-bike pieghevoli: arrivano la SCR-X e la SCR-E GT
Novità
Mobilità elettrica

Ducati presenta due nuove e-bike pieghevoli: arrivano la SCR-X e la SCR-E GT

Il brand specializzato nel settore delle motociclette ha presentato due nuove e-bike di fascia alta delle quali, però, non ha ancora rivelato prezzi e disponibilità.

Ducati, società che solo di recente si è impegnata nella produzione di moto elettriche, ma esclusivamente per le competizioni, ha espanso la sua gamma di biciclette elettriche con due nuovi modelli pieghevoli: SCR-X ed SCR-E GT. La prima indirizzata verso la mobilità urbana, l'altra per i ciclisti che amano le percorrenze off road.

Le due e-bike verranno commercializzate sotto il marchio Scrambler, il quale richiama ad alcune delle motociclette più famose prodotte dalla casa bolognese. Le differenze tra i due modelli sono evidenti già a partire dal telaio che soddisfa esigenze molto diverse tra loro.

La SCR-X, infatti, sfrutta un telaio step-trough che consente di mettersi in sella senza scavalcare con la gamba, una soluzione senza dubbio più pratica e che meglio si adatta alla micromobilità cittadina. Questa, inoltre, monta ruote da 20 pollici a raggi, ma ottiene comunque pneumatici piuttosto larghi che garantiscono un maggiore confort di guida.

Ducati SCR-E GT
Ducati SCR-E GT

Nel caso della SCR-E GT troviamo un telaio step-over che offre una maggiore rigidità per i percorsi fuoristrada. In questo caso, infatti, vengono abbandonate le ruote a raggi per una coppia di cerchi mag più robusti che meglio sopportano le asperità. Questo modello, inoltre, aggiunge le sospensioni posteriori ed i pneumatici tassellati.

Entrambe le e-bike ospitano un motore Bafang da 60 Nm di coppia. Mentre però la SCR-X ospiterà una batteria da 500 Wh, la SCR-E GT ospiterà una più capiente unità da 614 Wh. L'autonomia dovrebbe essere all'incirca la stessa, ovvero 80 km. La variante maggiorata è stata scelta per offrire una potenza maggiore sui terreni più difficile che inevitabilmente richiedono uno sforzo superiore della batteria.

Al momento Ducati non si è ancora espressa sui prezzi, anche se è probabile che segua la filosofia delle moto con prezzi lievemente superiori alla concorrenza.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

Pronto per la Cina il nuovo SUV elettrico Avatr da 50 mila euro

13:04 • 11 ago 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati