logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. BYD Auto apre i preordini della Seal, l'alternativa low cost alla Model 3 di Tesla
Novità
Mobilità elettrica

BYD Auto apre i preordini della Seal, l'alternativa low cost alla Model 3 di Tesla

BYD Auto, secondo produttore cinese di autovetture, ha aperto i preordini della Seal, nuova BEV del marchio e la prima ad integrare la batteria strutturale CTB.

BYD Auto, tra i più grandi produttori nel settore dell'automotive per il mercato orientale, ha aperto i preordini di quella che si propone come alternativa accessibile alla Tesla Model 3. La BYD Seal avrà prezzi a partire da circa 30.000 euro al cambio, ben al di sotto della proposta di Elon Musk, e sarà la prima a sfruttare la nuova tecnologia CTB (cell-to-body) della casa.

La berlina di Build Your Dream Auto va a collocarsi nel medesimo segmento della Model 3 e sarà proposta in quattro diversi allestimenti, tre dei quali avranno un prezzo più basso dell'allestimento più economico della proposta di Tesla. La Model 3, infatti, ha un prezzo di partenza di circa 39.000 euro in Cina presentando una scheda tecnica molto simile.

Plancia della BYD Seal
Plancia della BYD Seal

Le dimensioni favoriscono la Seal che presenta un passo più lungo ed una larghezza maggiore, anche se la Model 3 rimane più alta. Tre degli allestimenti presenteranno un powertrain anteriore alimentato nei primi due casi da una batteria da 61,4 kWh capace di garantire un'autonomia di 550 km nel ciclo CLTC. I prezzi in questi due casi saranno compresi tra i 30.000 e i 31.600 euro circa.

L'allestimento Long Range, invece, offrirà una batteria da 82,56 kWh che garantisce un'autonomia superiore fino a 700 km CLTC, a fronte però di un prezzo che supera i 36.000 euro circa. Completa il listino la variante Performance che offre la medesima batteria, ma un doppio power train per la trazione integrale che lima lievemente l'autonomia raggiungendo i 650 km.

Naturalmente, l'attenzione è tutta concentrata sulla nuova batteria strutturale CTB che, stando alle dichiarazioni della società, offre miglioramenti sostanziali anche sul fronte della sicurezza. La nuova batteria è integrata nel telaio e le celle sono collocate all'interno di due strati (uno superiore e l'altro inferiore) andando a creare una struttura a nido d'ape attraverso le celle a "lame" prodotte dall'azienda.

Struttura della batteria CTB di BYD
Struttura della batteria CTB di BYD

Secondo i test di BYD il nuovo pacco batteria consente di sfruttare il 66% in più del volume, aumentando del 50% la sicurezza strutturale del telaio e del 100% la rigidità di torsione rispetto ai telai tradizionali. In sostanza la struttura ottiene una resistenza sensibilmente maggiore all'impatto che dovrebbe garantire una maggiore sicurezza in caso di incidente. BYD si è spinta fino a dichiarare che la struttura CTB potrebbe "risultare infrangibile in caso di impatto frontale".

Per il momento Build Your Dream non ha ancora comunicato la data per le consegne, ma presumibilmente entro fine anno le prime Seal circoleranno sulle strade cinesi.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

CATL presenta una nuova batteria: 1.000 km di autonomia e ricarica in 5 minuti

08:00 • 25 giu 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati