logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. Stellantis e Samsung: oltre 2,3 miliardi di euro per il nuovo sito di produzione di batterie
Novità
Mobilità elettrica

Stellantis e Samsung: oltre 2,3 miliardi di euro per il nuovo sito di produzione di batterie

Stellantis e Samsung hanno siglato un accordo che prevede un investimento di oltre 2,3 miliardi di euro per la produzione di batterie per le vetture EV.

Stellantis e Samsung SDI hanno annunciato attraverso un comunicato stampa la joint venture per la costruzione di un nuovo impianto per la produzione di batterie EV nello stato dell'Indiana negli USA e più precisamente a Kokomo. L'intesa prevede un investimento iniziale di 2,3 miliardi di euro che potrebbero diventare 2,9 miliardi per una successiva espansione del sito.

Il nuovo impianto vedrà l'inizio dei lavori entro la fine dell'anno e dovrebbe iniziare la produzione nel 2025 con una capacità iniziale di 23 GWh. In un secondo momento, poi, il sito dovrebbe essere espanso per raggiungere una produzione annua di batterie pari a 33 GWh generando peraltro oltre 1400 nuovi posti di lavoro distribuiti tra Kokomo e le zone limitrofe.

Naturalmente, la joint venture nasce per garantire il giusto supporto e approvvigionamento di batterie per gli stabilimenti produttivi delle vetture Stellantis presenti sul suolo americano. La società, infatti, nasce dalla fusione dei gruppi FCA e PSA avvenuta lo scorso anno e conta oltre dieci marchi sotto il suo controllo, tra cui brand del calibro di Maserati, Abarth, Dodge, Jeep, Peugeot e Fiat. Rappresentando uno dei più grandi produttori al mondo nel settore dell'automotive, risulta fondamentale avere una fornitura che possa far fronte ad una richiesta costantemente in crescita di vetture EV.

A sinistra Peugeot e208, a destra Fiat 500e
A sinistra Peugeot e208, a destra Fiat 500e
"Poco meno di un anno fa, ci siamo impegnati in una strategia di elettrificazione aggressiva ancorata a cinque gigafactory tra Europa e Nord America", ha dichiarato Carlos Tavares, CEO di Stellantis. "L'annuncio di oggi consolida ulteriormente la nostra impronta globale nella produzione di batterie e dimostra la spinta di Stellantis verso un futuro decarbonizzato, come delineato in Dare Forward 2030".

Stellantis, come la totalità dei carmaker, punta chiaramente ad una decarbonizzazione totale. Tuttavia, come specificato nel piano Dare Forward 2030 citato da Tavares, il processo di elettrificazione della società prevede una riduzione del 50% entro il 2030, ed una transizione completa all'elettrico solo per il 2038. La ragione di un programma più lungo rispetto ad alcuni concorrenti nasce dall'esigenza del gruppo di proporre non solo veicoli affidabili per i clienti, ma anche accessibili così da soddisfare le esigenze in tutte le fasce del mercato e creare valore per tutti i potenziali acquirenti.

Dal canto suo, Samsung SDI rappresenta uno dei maggiori produttori di batterie ricaricabili e sistemi di accumulo dell'energia con un forte interesse nel settore EV che, nonostante la crisi nel mercato globale dell'auto, ha visto una crescita significativa negli ultimi due anni. Il nuovo sito sarà supportato da Samsung attraverso PRiMX (Prime Battery for Maximum Experience), il nuovo brand lanciato lo scorso anno e presentato al CES 2022.

La joint venture con Samsung rappresenta il secondo grande investimento di Stellantis che solo a marzo aveva annunciato la collaborazione con LGES per un investimento in Canada di circa 4 miliardi di euro.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

CATL presenta una nuova batteria: 1.000 km di autonomia e ricarica in 5 minuti

08:00 • 25 giu 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati