logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. Parte la produzione di Microlino, la microcar tutta italiana
Novità
Mobilità elettrica

Parte la produzione di Microlino, la microcar tutta italiana

La società torinese M-cro ha dato il via alla pre-produzione delle Microlino che prevede 999 esemplari definiti Pioneer Edition a cui seguirà la produzione in volumi.

M-cro, azienda tutta italiana impegnata nel settore EV, ha annunciato l'avvio della produzione dei primi esemplari di Microlino. Non si tratta di una tradizionale autovettura, ma di una microcar votata alla mobilità urbana che pur in un formato estremamente compatto, non rinuncia al confort.

La Microlino si era mostrata per la prima volta sei anni fa al Salone di Ginevra, ma da allora ha attraversato un percorso in cui diversi prototipi si sono susseguiti fino ad oggi nel quale la produzione è ufficialmente partita. In questa prima fase vedranno la luce solo 999 veicoli definiti Pioneer Series già prenotabili ad un prezzo di 12.500 euro.

La Microlino ha un design semplicemente unico. Una porta frontale senza maniglie consente di accedere all'abitacolo capace di ospitare il guidatore e un passeggero. Nella parte posteriore, invece, un piccolo portello apre al vano portabagagli da 230 litri di capacità. La società torinese sostiene che la Microlino abbia "uno spazio sufficiente per due adulti e tre casse di birra".

Per quanto riguarda gli interni, i sedili saranno rivestiti in pelle vegana e scamosciata. Non manca un sistema di riscaldamento così come un altoparlante Bluetooth portatile. Completa la dotazione il tettuccio panoramico. In sostanza, il produttore cerca di offrire un'esperienza premium senza rinunce, ma che si adatti alle esigenze della mobilità urbana con un veicolo estremamente compatto capace di parcheggiarsi praticamente ovunque.

M-cro Microlino
M-cro Microlino

Parlando di specifiche, la Pioneer Series offre una configurazione medio-gamma. In questo caso la batteria offerta sarà quella da 10,5 kWh per la quale basteranno 3 ore per una ricarica completa mentre l'autonomia raggiunge i 175 km. In sostanza, può essere utilizzata nella maggior parte dei casi per la totalità degli spostamenti quotidiani per poi effettuare la ricarica durante la notte, quasi come fosse uno smartphone. Per la produzione in volumi, però, la società offrirà tre varianti per la batteria, tra cui una da 6 kWh per un'autonomia di 95 km e una maggiorata da 14 kWh per un'autonomia di 230 km.

Il powertrain offre una potenza di 12 kW (circa 17 CV) in grado di portare il veicolo fino a 90 km/h con un'accelerazione 0-50 in 5 secondi. Non si tratta di una sportiva ovviamente, ma di certo non è la velocità il target della piccola vettura. I clienti che decideranno di acquistare un modello della Pioneer Series potranno scegliere tra due colori: Atlantis Blue e Torino Aluminium.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

SkyDrive presenta l'SD-05, un nuovo VTOL a due posti

12:39 • 28 set 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati