logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. New York a un passo dal futuro: la Grande Mela è pronta a diventare più smart, interconnessa e green
Novità
Mobilità elettrica

New York a un passo dal futuro: la Grande Mela è pronta a diventare più smart, interconnessa e green

Un'azienda inglese per un progetto americano: aiutare la diffusione dei veicoli a zero emissioni e migliorare la qualità della vita a New York, non solo nei quartieri ricchi.


L'azienda inglese Connected Curb è stata scelta dalla città americana, precisamente dal DOT Studio, una collaborazione tra il Dipartimento dei trasporti di New York City (NYC DOT) e Newlab, per la sua capacità di trovare soluzione innovativi e versatili, in grado di adattarsi al contesto urbano integrandosi con esso ( i suoi dispositivi di punta - Gecko, Limpet, Scarab e Chameleon - sono perfettamente mimetizzabili nell'arredo urbano) e per la capacità di integrare altre tecnologie intelligenti, come 5G, IoT (Internet of Things) e sensori di qualità dell'aria, abbattendo il preconcetto che una struttura di ricarica tolga spazio (che a New York è raro e prezioso) e risorse alla città in cui verrà installata.

Chameleon, uno dei dispositivi di ricarica di Connected Curb, perfettamente inserito in un lampione
Chameleon, uno dei dispositivi di ricarica di Connected Curb, perfettamente inserito in un lampione

L'obbiettivo non è di poco conto: la società anglosassone dovrà fornire 10.000 caricabatterie da strada entro il 2030, data entro cui l'amministrazione newyorkese si aspetta un aumento del 50% dei veicoli a zero emissioni su strada, come è volontà anche del Presidente Biden, e Connected Curb ha in mano delle ottime carte per raggiungere il risultato preposto.

Steve Richardson e Nick Dobie, co-fondatori di Connected Kerb, hanno dichiarato:
"Ci sono circa due milioni di veicoli leggeri a New York City, che rappresentano l'80% delle emissioni dei trasporti. Il DOT di New York City ha stabilito obiettivi ambiziosi per eliminare queste emissioni aumentando l'adozione di veicoli elettrici e il progetto DOT Studio sosterrà un progetto cruciale su come fornire infrastrutture di ricarica leader a livello mondiale per supportare tale obiettivo: agevolare la ricarica dei veicoli elettrici, ridurre le emissioni e migliorare salute pubblica".
Limpet, inserito comodamente nella parete di un parcheggio sotterraneo

Il progetto pilota è già partito nella  località del Brooklyn Navy Yard dove i caricabatterie dell'azienda sono stati integrati nelle strutture già esistenti, come i dissuasori, dimostrando nella quotidianità come possa essere facile integrare diversi dispositivi intelligenti e interconnessi gli uni con gli altri, capaci di aggiornarsi in tempo reale, migliorando la qualità della vita e la sicurezza dei cittadini.

Scarab, connesso via cavo e via internet all'auto e all'app per la ricarica
“Siamo incredibilmente entusiasti di lavorare con il DOT e il Newlab di New York City per supportare la decarbonizzazione del sistema di trasporto della città. Siamo fiduciosi che questo progetto non solo accelererà il lancio della ricarica di veicoli elettrici a New York, ma dimostrerà anche la nostra tecnologia in America e fornirà un trampolino di lancio per la crescita nel futuro".
Gecko in funzione
Gecko in funzione

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

SkyDrive presenta l'SD-05, un nuovo VTOL a due posti

12:39 • 28 set 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati