logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. L'Irlanda sostituisce i telefoni pubblici con stazioni di ricarica EV
Novità
Mobilità elettrica

L'Irlanda sostituisce i telefoni pubblici con stazioni di ricarica EV

L'Irlanda accoglie 7 nuove colonnine di ricarica che sostituiscono alcuni telefoni pubblici ormai inutilizzati nella contea di Carlow.

L'Irlanda si appresta ad installare 7 nuove colonnine di ricarica che sostituiranno altrettanti telefoni pubblici. Il progetto nasce dalla collaborazione tra eir, fornitore dei telefoni pubblici a pagamento, e EasyGo, attualmente il maggiore fornitore di servizi di ricarica del paese e sarà completamente a costo zero per la comunità locale.

EasyGo utilizzerà le colonnine di ricarica fornite da Tritium che rappresentano uno dei sistemi più avanzati attualmente sul mercato. I caricabatterie possiedono due cavi così da poter collegare contemporaneamente due veicoli e riescono a ricaricare fino all'80% della capacità in soli 30 minuti, oltre che avere un range operativo di temperatura tra i -35°C e i 50°C.

Chris Kelly, Technical Director di EasyGo, ha così commentato l'installazione della prima colonnina: "EasyGo ha la missione di decarbonizzare il trasporto e la nostra partnership con eir può fare molto per raggiungere questo obiettivo. Insieme abbiamo in programma di sostituire fino a 180 cabine telefoniche con caricabatterie veloci per veicoli elettrici senza alcun costo per le autorità locali."
Una delle 180 cabine telefoniche sostituite
Una delle 180 cabine telefoniche sostituite

L'installazione avverrà in diverse zone nella contea di Carlow. In particolare, quattro di queste verranno posizionate all'interno della parte urbana, mentre altre tre saranno collocate a Tullow, Bagenalstown e Borris Main Street. L'obiettivo è quello di rendere la ricarica dei veicoli EV accessibile al maggior numero di persone possibile, soprattutto nelle zone rurali dove anche fruire dei trasporti pubblici è più complesso.

Come fa notare SIMI, società irlandese che monitora il mercato dell'automotive, 1 auto su 8 tra le nuove immatricolazioni è completamente elettrica, tasso che peraltro continua a crescere costantemente. Risulta quindi indispensabile avere una buona infrastruttura di supporto che consenta di agevolare il passaggio riducendo l'ansia da autonomia.

La partnership tra eir ed EasyGo coinvolge l'intero territorio nazionale e le due società sono già in trattativa con altre contee per l'installazione di ulteriori stazioni di ricarica. Il tutto rientra nel piano nazionale di intervento per il clima, un progetto finanziato direttamente dal governo irlandese che punta a minimizzare le emissioni partendo proprio dalla mobilità su ruote che attualmente rappresenta un terzo dell'inquinamento complessivo.

Si prevede, infatti, che entro il 2030 circa un milione di veicoli in Irlanda saranno ad alimentazione esclusivamente elettrica, ragione per cui è inevitabile realizzare un'infrastruttura accessibile e capillare che consenta la transizione verso i veicoli elettrici.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

Unione Europea: dal 2035 stop ai motori endotermici

09:24 • 16 mag 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati