logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. Drako rivela il nuovo SUV da 2.000 cavalli, il Drako Dragon
Novità
Mobilità elettrica

Drako rivela il nuovo SUV da 2.000 cavalli, il Drako Dragon

Drako ha condiviso alcune immagini del Drako Dragon, il nuovo SUV della casa dotato di 4 motori indipendenti e portiere ad ali di gabbiano.

Drako ha condiviso le prima immagini della sua nuova EV, il Dragon, un SUV elettrico che così come la GTE punta tutto sul lusso e ancor di più sulle prestazioni. Si tratta di una hypercar che offrirà un'accelerazione 0-100 in 1,9 secondi, confort al top della categoria e materiali di pregio.

D'altro canto, la GTE aveva già chiarito il target a cui Dean Drako, fondatore e CEO dell'azienda, intende rivolgersi. Tuttavia, la società ha anticipato che sarà una soluzione diversa dalla prima vettura, probabilmente prodotta in volumi nettamente superiori considerando il "prezzo competitivo" a cui intende proporla.

Frontale della Drako Dragon
Frontale della Drako Dragon

Che sia chiaro, competitivo non vuol dire accessibile, in quanto parliamo di una EV rivolta al mercato del lusso. Nel caso della GTE, però, Drako realizzò pochi esemplari con un prezzo di listino di circa 1,2 milioni di dollari. In questo caso probabilmente il carmaker intende posizionarsi come diretto concorrente nella più alta fascia del mercato come alternativa alla Urus di Lamborghini o la Purosangue di Ferrari, seppur quest'ultima non ancora presentata ufficialmente.

Le quattro immagini rilasciate da Drako non rendono ben chiaro il design della vettura, ma è possibile riconoscere già alcuni dettagli. Primo tra tutti è naturalmente il segmento dei SUV in cui va ad inserirsi, insieme alle portiere ad ala gabbiano che, secondo le parole della società, offriranno "un layout unico e una facile entrata / uscita".

Se però l'esterno e l'interno dell'auto non sono stati ancora rivelati, Drako ha approfonditamente descritto il motore che l'alimenterà. Così come per la GTE, la Dragon utilizzerà il noto Drive OS Quad Motor Powertrain, un propulsore a quattro motori con trazione integrale. Ogni motore garantisce un range di potenza tra 225 kW e -225 kW. Questo perché ogni ruota viene gestita individualmente ed attraverso un controllo intelligente della coppia, consente di frenare le ruote interne in curva così da poterla affrontare alla massima potenza, ma senza alcuna rinuncia sul fronte della tenuta.

In sostanza, si tratta di un propulsore che eroga 2.000 cavalli. L'azienda, inoltre, ha anche anticipato che le sospensioni sfrutteranno un sistema a 3 stadi in grado di adattarsi autonomamente sia alla percorrenza stradale che ai sentieri off-road.

La vettura è stata progettata nella Silicon Valley e sarà sviluppata e realizzata in Italia. Uno dei principali vantaggi della nuova EV è la progettazione da zero, a differenza della GTE che utilizzava il telaio della Fisker Karma il quale ha inevitabilmente posto dei limiti. In questo caso, Drako ha disegnato l'intero progetto che si basa su un telaio personalizzato consentendo di gestire al meglio gli spazi ed ottimizzare il posizionamento del pacco batteria.

La presentazione ufficiale è attesa per fine anno, anche se il carmaker non si è ancora espresso né su una finestra di lancio né sul prezzo.

Retro Drako Dragon
Retro Drako Dragon

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

Pronto per la Cina il nuovo SUV elettrico Avatr da 50 mila euro

13:04 • 11 ago 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati