logo tate app
ELETTRICA
Home
Categorieapri menu tariffe
Menu
  1. /
  2. Mobilità elettrica
  3. /
  4. Centri assistenza più grandi e specializzati, il progetto di Elon Musk per Tesla
Novità
Mobilità elettrica

Centri assistenza più grandi e specializzati, il progetto di Elon Musk per Tesla

Secondo il CEO di Tesla, Elon Musk, il servizio di assistenza dell'azienda va espanso sotto ogni punto di vista, fornendo l'assistenza in giornata a livello globale.

Alcuni giorni fa vi abbiamo riportato le parole di Elon Musk che, attraverso un tweet, annunciava l’intenzione di rendere l’assistenza in giornata accessibile ai due terzi dei clienti USA. In una riunione aziendale, il CEO ha approfondito l’argomento sottolineando l’intenzione di espandere i centri assistenza e renderli “più specializzati”.

Uno degli aspetti più interessanti della visione di Elon Musk, come avevamo previsto, è quello di apportare tali cambiamenti a livello globale, con gli Stati Uniti che rappresenteranno solo un punto di partenza. Ciò significa che anche i clienti europei, più avanti, potranno godere del servizio di assistenza in giornata.

“Abbiamo sicuramente un servizio di assistenza migliore rispetto al resto dell’industria, ma desidero fortemente che Tesla punti a come rivoluzionare il servizio e renderlo 10 volte migliore rispetto al resto dell’industria” ha dichiarato durante la riunione.

Musk ha anche spiegato in maniera decisamente più chiara cosa intendeva per “servizio di assistenza in giornata” e per la gioia dei clienti si tratta proprio dell’intervento di riparazione. In particolare, Tesla avrebbe esaminato la maggior parte degli interventi eseguiti nelle sue officine ed è risultato che la maggior parte di questi possono essere eseguiti in giornata, purché le parti di ricambio siano disponibili.

Il CEO di Tesla Elon Musk
Il CEO di Tesla Elon Musk

Uno dei limiti dell’assistenza post-vendita, infatti, è rappresentato proprio dalla disponibilità dei ricambi in magazzino. Spesso l’attesa è dovuta all’arrivo delle parti in officina, altro punto che Musk intende migliorare in maniera netta. L’intenzione è quella di ingrandire gli spazi dedicati allo stoccaggio delle parti in ogni singola officina ed aumentare il numero di queste ultime disponibili in loco. Questo ridurrebbe sensibilmente le tempistiche per l’intervento consentendo anche di ottimizzarne il numero nell’arco della giornata.

Allo stesso modo, però, Musk vuole allargare anche gli spazi dedicati alle riparazioni e ripartirli in settori specializzati per ogni tipo di riparazione. Un progetto a dir poco ambizioso, ma che renderebbe quello di Tesla il servizio di assistenza più innovativo dal punto di vista dell’efficienza.

“Un po’ come avviene in fabbrica, avremo un settore per il cambio delle batterie da 12 Volt, un altro settore per la riparazione del computer, un altro ancora per le riparazioni alla trasmissione, più specializzazione come nella produzione”.

Naturalmente, un’espansione di tale portata richiede inevitabilmente un notevole aumento del personale a disposizione, altro aspetto toccato da Elon Musk. Secondo il CEO, allo stato attuale, le persone che lavorano alla manutenzione sono eccessivamente in minoranza. Più nel dettaglio, Musk ritiene che il rapporto del personale dedicato alla manutenzione rispetto agli altri settori della società “non ha senso” il che rende necessarie nuove assunzioni per colmare il gap.

Un ulteriore progetto di espansione del carmaker americano nel settore EV che punta stavolta a migliorare tutto ciò che viene in seguito all’acquisto del veicolo e che porterebbe con sé non solo un vantaggio per i consumatori, ma anche per il mondo del lavoro.

Articoli correlati

Novità
Mobilità elettrica

CATL presenta una nuova batteria: 1.000 km di autonomia e ricarica in 5 minuti

08:00 • 25 giu 2022
Chi siamo
FacebookInstagramLinkedIn
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 408.509,29 € | Copyright ©2022 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati