logo tate app
Home
Tariffe Trasparentiapri menu tariffe
App MobileClienti FeliciEnergia Sostenibile
Menu
Luce e GasLuce e Gas

Addio al mercato di Maggior Tutela dell'elettricità per le piccole imprese

Dalia Mari, Digital communication specialist

Lettura: 2 minuti

Dal 1° gennaio 2021 comincia il graduale addio al Mercato di Maggior Tutela dell’elettricità per le piccole imprese e alcune micro imprese.

Cosa succede per le piccole imprese fornite dal servizio di Maggior Tutela?

Le piccole imprese e le microimprese coinvolte in questa situazione, ovvero quelle che non hanno scelto un fornitore del mercato libero nel nuovo anno, dall’inizio di gennaio 2021 si sono ritrovate nel servizio a tutele graduali, regolato dall’Autorità (ARERA). Il servizio a tutele graduali è stato pensato proprio per dare continuità della fornitura e per permettere al cliente aziendale di prendersi il tempo necessario per decidere l’opzione tariffaria più consona alle proprie esigenze.

Infatti la transizione verso la fine del servizio di Maggior Tutela per le aziende coinvolte prevede due fasi. Nella prima fase, iniziata il 1° gennaio e che termina il 30 giugno 2021, il cliente aziendale pur rimanendo con il proprio fornitore del servizio di Maggior Tutela vedrà variate le proprie condizioni contrattuali. Le condizioni economiche utilizzate infatti saranno quelle relative all’Offerta PLACET (Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela), tariffe con una struttura di prezzo e condizioni contrattuali definite dall'ARERA, in cui la parte relativa alla “Spesa per la materia energia” varierà nel costo dell’energia.

Nella seconda fase, ovvero dal 1° luglio 2021 in poi, si assisterà all’assegnazione tramite aste territoriali. Per quanto le condizioni economiche saranno ancora quelle dell’offerta PLACET, i costi di commercializzazione e di sbilanciamento varieranno e saranno definiti dall’Autorità prima dell’inizio delle aste e ci sarà un prezzo unico nazionale in base ai prezzi di aggiudicazione delle aste.

Ovviamente i clienti aziendali verranno informati di tutte le variazioni sopra riportate e anche di come poter fare a modificare le proprie condizioni, scegliendo un fornitore del mercato libero.

Chi sono le piccole imprese coinvolte?

Tale provvedimento è rivolto a tutte le aziende con punti di prelievo connessi in bassa tensione e che hanno tra 10 e 50 dipendenti e un fatturato annuo tra i 2 e i 10 milioni di euro o che abbiano un contatore con potenza superiore a 15 kW. Ma anche alle micro imprese con almeno un contatore di potenza superiore a 15 kW.

Fonti di riferimento

ARERA - Elettricità: dal 1° gennaio 2021 termina il servizio di tutela per le piccole imprese, ma con gradualità
ARERA - Fine tutela per le piccole imprese
Scarica Tate dall'App StoreScarica Tate dal Play Store
Chi siamo
Portale Offerte
FacebookInstagramLinkedIn
Tate è una Società a Responsabilità Limitata - P.IVA 03596861207 - Capitale Sociale I.V. di 326.807,43 € | Copyright ©2021 Tate s.r.l. - Tutti i diritti riservati
Ricevi una consulenza